La società presieduta da Pietro Colucci è il terzo Gruppo quotato nel settore delle rinnovabili

Kinexia sale sul podio e punta verso l’estero

A soli sei anni dalla sua nascita, il Gruppo Kinexia è sempre più grande. Di recente, la società guidata da Pietro Colucci ha annunciato un accordo di fusione inversa con la controllante, Sostenya SpA. La fusione, successivamente approvata dai rispettivi Consigli d’Amministrazione delle due società, ha ricevuto nella giornata di ieri (6 agosto 2014) il via libera anche da parte della Consob, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.

La Kinexia post-fusione, come ricorda un articolo pubblicato oggi dal Corriere della Sera, capitalizzerà circa 120 milioni di euro, impiegando 400 addetti per un fatturato di circa 200 milioni di euro e passerà dalle small cap alle mid cap. A seguito dell’operazione approvata ieri da  Consob, Kinexia è la terza società green per capitalizzazione. Come riportato nell’articolo del Corriere della Sera, il Gruppo nato dalla fusione sarà controllato al 44% da Sostenya UK, che fa capo a Pietro Colucci, e al 22% dal fondo Synergo. Il quotidiano sottolinea infine che con la chiusura del percorso il Borsa, “entra ora nel vivo il piano industriale che prevede una forte spinta verso l’estero”.

 

The company headed by Pietro Colucci is the third largest listed company in the renewable energy sector

 Kinexia reaches the podium, focusing abroad

 Only six years after its inception, the Group Kinexia is getting bigger. Recently, the company headed by Pietro Colucci has announced a reverse merger with the parent company, Sostenya SpA.

The merger, which was then approved by the respective Boards of Directors of both companies, received August 6, 2014 the green light by Consob, the National Commission for Companies and the Stock Exchange.

Post-merger Kinexia, as noted by an article published August 7th by the Italian newspaper Corriere della Sera, will capitalize approximately 120 million Euros, employing 400 people with a turnover of approximately 200 million Euros and will move from small-cap to midcap. Due to the transaction approved yesterday by Consob, Kinexia is the third largest green company in terms of market capitalization.

As reported in the article in Corriere della Sera, the Group resulting from the merger will be controlled 44% by Sostenya UK, which is headed by Pietro Colucci, and 22% by Synergo Fund. The paper emphasizes that now “Kinexia will be focusing on the business plan that provides a strong boost to foreign countries.”

La società presieduta da Pietro Colucci è il terzo Gruppo quotato nel settore delle rinnovabiliultima modifica: 2014-08-08T15:42:10+02:00da pietrocolucci
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento