Pietro Colucci (Kinexia) agli Stati Generali della Green economy

“La politica deve dire al Paese quale sarà il punto d’atterraggio nei prossimi 20 anni”

Pietro Colucci, Presidente e Amministratore Delegato di Kinexia SpA, è stato tra i partecipanti alla terza edizione degli Stati Generali della Green Economy, un evento che sì è svolto a Rimini tra il 5 e il 6 novembre scorsi. A margine dell’iniziativa, Colucci ha rilasciato una breve intervista ad Ecomondo.

Nel ricordare l’importanza di un’iniziativa come gli Stati Generali, che consentono di accrescere la cultura di settore, conferendo allo stesso importanza e visibilità, Pietro Colucci ha stigmatizzato la debolezza della politica nell’imprimere una direzione precisa da seguire per il Paese. Un requisito indispensabile, secondo il Presidente di Kinexia, per consentire che la cultura del green si diffonda in modo sistemico e non più soltanto grazie all’isolata iniziativa dei singoli. Nonostante una sempre maggiore sensibilità verso il settore, secondo Colucci, la mancanza di indicazioni precise da parte della politica impedisce di fare sistema. Occorrerebbero quindi obiettivi di più lungo periodo, per consentire di capire “quale sarà il punto di atterraggio del Paese nei prossimi 20 anni”.

A conclusione dell’intervista, Colucci ha inoltre voluto sottolineare che troppo spesso, quando si parla di green economy, a livello politico, ci si riferisce a qualcosa che attira e che funziona da un punto di vista comunicativo. Tuttavia, secondo Colucci, non è corretto cavalcare il tema soltanto da un punto di vista comunicativo. Occorrono infatti termini concreti. Altrimenti, secondo il vertice di Kinexia, “è come dire che si fa responsabilità sociale e poi non ci si impegna nel sociale”.

La trascrizione integrale dell’intervista rilasciata da Pietro Colucci ad Ecomondo è consultabile al seguente link: https://pietrocolucci.wordpress.com/2014/11/20/pietro-colucci-intervistato-da-ecomondo/

 

PIETRO COLUCCI (KINEXIA) AT THE STATES GENERAL OF THE GREEN ECONOMY
Politics have to tell the Country what is the goal for the next  20 years.
Pietro Colucci, President and CEO of Kinexia SpA, was among the participants of the third edition of the States General of the Green Economy, held on the 5th and 6th  November 2014 during the Ecomondo-Key Energy-Cooperambiente event at Rimini.
At the end of the event, Mr. Colucci gave a short interview to Ecomondo.

Underlining the key role of the States General in giving importance and visibility to green economy,  Pietro Colucci stigmatized the weakness of politics in giving the Country a clear path to follow.
According to him this is essential to create a widespread green culture system and, although there is a growing sensibility towards green economy, it will be possible to create a firm-base system only when politics gives precise guidelines.
That’s why it is imperative to have longer-term-objectives, in order to be able to understand “what is the Country’s  goal for the next 20 years).

At the end of the interview Mr. Colucci pointed out that too often, at a political level, we refer to green economy as something “appealing” from a communicative point of view. Nevertheless, in his opinion, communication is not enough, we need more concrete terms.
Otherwise, according to Kinexia’s CFO, “it’s like saying we are involved in social issues without being engaged in them”.

The integral transcription of Pietro Colucci’s interview  to Ecomondo is available at the following website: https://pietrocolucci.wordpress.com/2014/11/20/pietro-colucci-intervistato-da-ecomondo/

Pietro Colucci (Kinexia) agli Stati Generali della Green economyultima modifica: 2014-11-20T15:58:28+01:00da pietrocolucci
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento