Pietro Colucci interviene all’evento promosso da Asam

Il 17 marzo 2015 si è tenuto l’evento “Essere sostenibili: una carta vincente per le imprese” presso la Sala Martini di Fiera Milano, promosso da Asam – Associazione per gli studi aziendali e manageriali e che ha visto la partecipazione di alcuni dei principali esponenti delle aziende e delle istituzioni impegnate in politiche di sostenibilità ambientale. Tra i maggiori protagonisti dell’evento Pietro Colucci, Presidente ed Amministratore Delegato di Kinexia Group, il quale ha partecipato con il ruolo di relatore alla tavola rotonda “La cultura della sostenibilità per creare valore”.

Nel suo intervento, Pietro Colucci ha affrontato il tema della necessità di esportare le importanti conoscenze che le numerose società hanno acquisito in materia di sostenibilità ambientale, così come lo stesso Presidente ha tentato di fare con il lancio degli Stati Generali della Green Economy, oltre a valutare quali fossero gli altri panorami presenti al di fuori di quello degli incentivi, esploso radicalmente con la crescita del settore delle energie rinnovabili. Proseguendo nel discorso, Colucci ha esposto uno dei principali obiettivi che bisogna perseguire, ovvero quello di non lasciare che il tema della sostenibilità rimanga solo all’interno di circoli chiusi, ma incentivarne l’adozione anche all’interno delle aziende per fare in modo che venga assunto come vero e proprio modello d’impresa, in grado di portare enormi benefici all’intera economia nazionale. Questo obiettivo è reso molto più complicato dalla difficile crisi economica che il Paese sta affrontando, nei confronti della quale le imprese si ritrovano a fare i conti e, nella maggior parte dei casi, decidono di non curare questo aspetto rischiando di provocare conseguenze molto gravi, come ad esempio nel caso Ilva: l’adozione di specifici presidi ambientali avrebbe potuto bloccare i sequestri effettuati ad opera della magistratura, evitare danni ad altre imprese e un commissariamento di livello nazionale. Nonostante ciò, in questo momento i Comuni italiani sono tra i principali in tutto il territorio europeo ad aver adottato piani per la sostenibilità ambientale e, per la prima volta in Europa, potrebbero accedere ad importanti fondi strutturali rispetto a tutti gli altri Paesi; rimane però ancora una grande differenza tra aziende che si occupano di sostenibilità e imprese che la subiscono dal punto di vista degli oneri aggiuntivi a loro carico. Quanto emerso dalle più recenti ricerche dimostra inoltre che anche i cittadini sarebbero disposti a pagare leggermente in più per ottenere beni e servizi che si dimostrino essere realmente sostenibili e in grado di migliorare la qualità ambientale e della vita. Pietro Colucci ha presentato inoltre l’iniziativa Waste End, recentemente lanciata con la collaborazione del Presidente della Commissione Ambiente, per uno smaltimento dei rifiuti più consapevole e più conveniente dal punto di vista economico, grazie al riutilizzo dei diversi materiali e alla riduzione dei rifiuti smaltiti definitivamente. In conclusione è stato esposto il ruolo delle istituzioni che, con il cosiddetto Green Act, vogliono dare una sorta di palliativo per il silenzio dimostrato nel corso dell’ultimo anno per quanto riguarda il tema dell’ambiente.

Pietro Colucci interviene all’evento promosso da Asamultima modifica: 2015-04-21T18:56:59+02:00da pietrocolucci
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento